L’Abbaye di Dom Pérignon apre le porte al pubblico

abbaye_hautvillers2

Apre le porte per la prima volta al pubblico l’antica abbazia benedettina di Hautvillers, qui il monaco cellario Dom Pérignon scoprì, così narra la leggenda, nel XVIII secolo il metodo di spumantizzazione.

Fondata nel 650 l’abbazia diventò meta di pellegrinaggio dopo la deposizione del corpo di Sant’Elena e proprio le risorse derivanti dai pellegrinaggi permisero l’acquisto di vigneti in quella che oggi è nota in tutto il mondo come la regione vinicola della Champagne.
“Il patrimonio dell’Abbaye di Hautvillers è spirituale e va ben oltre la tecnica. L’ispirazione mi viene qui calpestando questa terra, respirando quest’aria avendo come sola ambizione di rimanere fedele a quella che è l’impronta di Dom Pérignon fin dalle origini” scrive così Richard Geoffroy sul sito dell’azienda francese di champagne famosa nel mondo.
E’ in questo luogo che, come riferisce il sito winenews.it, il marchio Dom Pérignon proporrà un tour nella sua storia permettendo ai visitatori (biglietto di ingresso 600 euro) di fare un viaggio di degustazione nello champagne. Quattordici le giornate a disposizione nel 2015 (24-27 giugno, 7-11 luglio, 6-10 ottobre) con cinque sessioni in francese e nove in inglese. L’enoturismo sbarca in Francia e conquista l’Abbaye d’Hautvillers.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *