Il sogno di produrre vino a Pantelleria diventa realtà

pantelleria

“Mamma da grande voglio fare il viticoltore”, questa non è una frase che sentiamo spesso pronunciare dai bambini alle madri, di solito si punta alla carriera di calciatore fino a toccare le stelle con il mestiere dell’astronauta, ma alzi la mano chi almeno una volta nella sua vita non ha sognato di comprare una vigna ed iniziare a produrre vino.

Poi però il sogno fa i conti con il mestiere, l’impegno che richiede, la professionalità che impone e la costanza quotidiana che esige. Tutti elementi che poco si conciliano con i ritmi dell’era moderna, se non si sceglie la professione di viticoltore come unico lavoro, quasi come una missione.

Oggi però nel nostro piccolo possiamo “diventarlo” e nel frattempo contribuire a salvaguardare quello che è stato riconosciuto come patrimonio mondiale dell’umanità dall’Unesco. Terra du Ventu, una comunità di appassionati dell’isola di Pantelleria, ha lanciato l’iniziativa “Adotta un vigneto”, offrendo così la possibilità ad ogni persona di adottare una o più particelle di vigneto di Zibibbo. Ogni particella avrà una superficie di quaranta metri quadri dove saranno coltivati dieci alberelli del vitigno autoctono pantesco, che produrranno all’incirca o otto bottiglie di Pantelleria Bianco e quattro di Passito naturale o anche solo Passito o Zibibbo.

Il progetto non si limita solo alla locazione delle viti, ma permetterà a privati cittadini, ad enti, associazioni, società e aziende, ristoranti ed enoteche di scegliere le piante, di visitare il vigneto in qualunque periodo dell’anno e di partecipare direttamente alle fasi di lavorazione, dalla potatura alla vendemmia fino alla fase di appassimento delle uve. Infine ogni bottiglia prodotta avrà l’etichetta personalizzata.

Abbiamo deciso di dare spazio sul nostro blog a questa iniziativa perché crediamo sia un bel modo per sensibilizzare alla cura del territorio italiano e per valorizzare quei prodotti vitivinicoli che rappresentano una ricchezza da salvaguardare del nostro paese, a volte troppo distratto, basti pensare infatti che a Pantelleria negli anni settanta gli ettari di vigneti di Zibibbo erano più di quattromilaottocento e oggi invece non superano gli ottocento.

 

La foto in homepage è tratta dalla pagina facebook della Terra du ventu. 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *