All’Oscar vince l’Italia del vino

pickerimage

Si è tenuta sabato 6 giugno la premiazione degli oscar del vino 2015, che sarà trasmessa da Raidue in seconda serata il prossimo 1 luglio. Il premio internazionale, promosso e organizzato dalla Fondazione Italiana Sommelier e giunto alla sua diciassettesima edizione, ha visto “sfidarsi” i più importanti vini italiani selezionati da una consultazione di 50 personalità e professionisti del mondo del vino e votati in rete da un voto popolare di oltre 47 mila utenti.

Nella categoria miglior vino bianco è stato premiato Tasca D’Almerita con Contea di Sclafani – Chardonnay 2012, per il rosso si è aggiudicata il premio la cantina di Antonio Caggiano con Taurasi Vigna Macchia dei Goti 2010 e nei rosati ha stupito la giuria popolare il Rosé Brut 2011 Terrazze dell’Etna.

La categoria miglior spumante ha registrato il successo della scommessa dell’azienda Feudi San Gregori con Dubl+ 2011 e come miglior vino dolce si è affermato il Vinsanto del Chianti Classico 2004 di Fontodi.

Perché la qualità del vino ma anche la sua presentazione giocano un ruolo fondamentale nel catturare l’interessi di appassionati e consumatori l’accademia del vino ha istituito il premio per la categoria “migliore etichetta con miglior vino” che è andata alla bottiglia lavagna “Bolle di Lambrusco To you” dell’azienda Ceci. A seguire è stato premiato il Vino Nobile di Montepulciano 2011 Tenute del Cerro come miglior vino di grande qualità-prezzo. La “medaglia” come migliore azienda vinicola è stata assegnata all’azienda Santadi con il vino Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 2010.

A testimonianza poi del lavoro che danni fa la fondazione italiana sommelier per diffondere non solo la cultura del vino ma anche dell’olio è stato premiato il miglior olio del raccolto 2014 conquistato dall’azienda viterbese Le Amantine con l’Olio Extravergine di Oliva Unico.

Premi speciali poi sono andati a Donato Lanati come miglior enologo, l’Enoteca al Ponte ha conquistato il titolo di miglior enoteca e le Lampare al Fortino quello di miglior ristorante. Come miglior grappa è stata premiata la Fuoriclasse Leon Riserva 15 anni dell’azienda Castagner, un premio speciale della giura è stato consegnato a Jacopo Biondi Santi. Con la consapevolezza che il vino è cultura e diffusione sono stati premiati la trasmissione di Raidue “I signori del vino” nata da un’idea di Marcello Masi e Rocco Tolfa, il portale internet “Giallo Zafferano” ed infine la promoter del vino Cristiana Lauro.

Qui trovate l’elenco completo delle nomination.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *