Rosati. Il 2 luglio appuntamento a Roma

wine-770471_1280

Ventiquattro milioni di ettolitri nel 2013, una crescita costante nella consumazione mondiale che ha registrato un più 20% in undici anni. I dati dell’export, poi, vedono primeggiare Spagna e Italia, ma quest’ultima nel mercato interno si attesta al 5% mentre la Francia con il 37% conquista il primato. Stiamo parlando dei vini rosati, da sempre considerati erroneamente vini femminili, i rosé stanno a poco a poco conquistando il mercato.

I loro colori vanno dal tenue passando per quello che viene definito ultimamente la tonalità “buccia di cipolla” fino ad arrivare al grigio spesso espressione di uve a bacca ramata come il pinot grigio.

La produzione non avviene mediante la miscelazione di vini rossi e bianchi, il cui divieto è stato recentemente confermato da Bruxelles, ma attraverso un processo breve di macerazione sulle bucce di vitigni a bacca rossa. Dà vita a vini tranquilli, frizzanti e spumanti.

Per tre anni la Puglia è stata la regione autorizzata dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per la realizzazione del concorso enologico nazionale dei vini rosati, ad oggi non ci sono ancora notizie per l’edizione 2015, la Fondazione Italiana Sommelier con l’Oscar del Vino ha incluso una categoria interamente dedicata al mondo dei rosé che quest’anno ha visto trionfare, con il voto popolare, il brut di Terrazze dell’Etna. Vinitaly ha dedicato al Chiaretto il fuori salone 2015, protagonista delle piazze veronesi per tutto il periodo della manifestazione vitivinicola più importante del paese, e Lecce pochi giorni fa ha ospitato la seconda edizione di Roséexpo, Salone internazionale dei vini rosati, organizzato da deGusto Salento.

Per chi volesse conoscere questo mondo, approfondirlo, farsi stupire o contraddire l’appuntamento è a Roma per l’evento Bererosa giovedì 2 luglio, l’iniziativa giunta alla sua seconda edizione accoglierà a Palazzo Brancaccio i degustatori per un tour nell’Italia dei rosati. Buon viaggio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *