Cresce la qualità, i vincitori della Selezione del Sindaco 2015

la selezione del sindaco

la selezione del sindacoÈ in corso a Roma presso il Museo dell’Ara Pacis la premiazione dei vini vincitori delle Medaglie d’Oro e d’Argento del concorso enologico internazionale delle Città del Vino “La selezione del Sindaco”.

Ventisette le Gran Medaglie d’Oro assegnate, centoquarantuno le Medaglie d’Oro e centoventinove quelle d’Argento. Per la prima volta, a testimonianza di un aumento della qualità nella produzione vitivinicola, i riconoscimenti oro hanno superato i premi d’argento.

Il miglior punteggio in assoluto è stato ottenuto da un ice wine prodotto con uve moscato in Moldavia ma a distanza di 0,75 punti si è attestato il passito calabrese dell’azienda agricola Baccellieri.

I rossi hanno visto trionfare l’azienda portoghese AdegaCooperativa de Cantanhede seguita dalla toscana MorisFarmis. Parla italiano il primato nel vino bianco con un vino trentino prodotto con uve nosiola dalla Cantina di Toblino.

L’Italia ottiene un buon risultato nella categoria delle bollicine, su cinque medaglie d’oro infatti tre sono andate agli spumanti nostrani, al secondo e terzo posto il prosecco superiore docg extradry 2014 dell’azienda Valdoc Sartori e il prosecco superiore extra dry Aurora 2014 dell’azienda Val Longa di Stefano Rebuli. Il quinto posto è stato poi conquistato dall’azienda veneta Andreola con Senso 2014. Inoltre anche nelle medaglie d’argento il prosecco superiore ottiene bene sessantatré riconoscimenti su un totale di ottantasei.

È ancora il veneto, con un verduzzo in purezza prodotto da Le Carline di Daniele Piccinin, ad ottenere il primo posto nella categoria Biodivino, dedicata alle produzione biologiche, che segna un exploit per la produzione italiana con il secondo posto per la cooperativa pugliese di San Pancrazio Salentino e il terzo posto per l’azienda agrobiologica San Giovanni di Ascoli Picine con vincono rispettivamente con Rosalbore 2014 Salice Salentino doc e con Kiara 2014 doc Offida.

Sono stati i vitigni autoctoni i protagonisti della XIV edizione de “La Selezione del Sindaco”, che hanno ottenuto importante riconoscimenti con moscato, glera, nosiola, sangiovese, baga, albariñho, touriga e altri. “La qualità riconosciuta dalle commissioni d’assaggio va oltre i risultati ottenuti – ha commentato il direttore dell’Associazione Nazionale Città del Vino, Paolo Benvenuti – e testimonia la capacità dei produttori pur in presenza di annate difficili, dovute alle bizzarrie del tempo e ai cambiamenti climatici, di saper produrre bene. In tal senso i vitigni autoctoni sembrano dimostrare migliori potenzialità in vigna e in cantina. La grande prestazione di questi vini è un biglietto da visita dei territori anche in senso turistico e di sviluppo locale. Un ruolo che non deve essere snaturato, ma accompagnato con intelligenza negli anni a venire, grazie anche all’impegno costante delle associazioni del vino europee che rappresentano un’eccellenza da tenere sempre più in considerazione”.

Qui trovate infine l’elenco di tutti i vincitori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *