Il Consiglio dei Ministri dà via libera a decreto su impianti vitivinicoli

vineyards-537807_1280

vineyards-537807_1280qui il testo della nota stampa diramata dal Consiglio dei Ministri

INTERVENTI PER IL SETTORE VITICOLO

Il Consiglio dei ministri ha dato via libera, a norma dell’articolo 3, comma 3, del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, all’adozione, da parte del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, del suo decreto che reca “Disposizioni nazionali di attuazione del Regolamento (UE) n. 1308/2013, concernente l’organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli – Sistema di autorizzazioni per gli impianti viticoli”. La decisione del Consiglio è intervenuta in considerazione della necessità di garantire al settore vinicolo un sistema di regole certe che consenta di impiantare, per l’anno 2016, nuove superfici a vigneto, assicurare continuità nella gestione dei reimpianti e nell’utilizzo dei reimpianti in possesso dei produttori, evitando al tempo stesso che si determinino situazioni discriminatorie a livello regionale. Al fine di assolvere agli obblighi europei in tal senso e ritenendone comunque imprescindibili gli obiettivi, tenuto conto che né nella seduta del 20 ottobre scorso né in quella del 5 novembre è stata raggiunta l’intesa, il Governo ha condiviso l’intenzione del Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina di attivare la procedura prevista dal decreto legislativo n. 281 del 1997, articolo 3, comma 3 e di dare via libera all’adozione del provvedimento.

 

Presto vi forniremo nuovo aggiornamenti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *