Testo unico del Vino, partito il countdown per l’approvazione

parlamento

parlamentoIn questi mesi abbiamo esaminato, in diversi articoli, il testo unico del vino in discussione nella Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati e nei giorni scorsi il Ministro Martina, intervenendo alla presentazione della cinquantesima edizione del Vinitaly, aveva annunciato il raggiungimento del traguardo entro il mese di aprile, un annuncio che ha trovato conferma ieri nelle parole del deputato Massimo Fiorio, relatore del provvedimento: “La Commissione Agricoltura della Camera approvera’ il testo unico sul Vino prima dell’inizio del Vinitaly; il Comitato ristretto ha gia’ provveduto a delineare il teso base che verra’ emendato nei prossimi giorni”

“Snellimento burocratico, alleggerimento per gli adempimenti dei produttori, allineamento ai processi di produzione enologici europei, riconoscimento del vitigno autoctono nazionale sono tra i punti cardine della legge – ha continuato il deputato Fiorio che ha aggiunto – ancora una volta la normativa del settore enologico si dimostra all’avanguardia rispetto agli altri comparti dell’agroalimentare, viene, infatti, introdotto il ‘ravvedimento operoso’ che permettera’ la regolarizzazione di irregolarita’, beneficiando della riduzione delle sanzioni; mentre il Vino ed i territori viticoli entreranno a far parte del patrimonio naturale, culturale, gastronomico e paesaggistico italiano”

Una crescente attenzione delle istituzioni per il comparto vitivinicolo che inizia a dare i suoi frutti. Una volta approvato il testo, vi aggiorneremo su questo blog in merito alle modifiche avvenute in corso di discussione in Parlamento.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *