In Valle d’Aosta il Mondiale dei vini estremi

vendemmia-ribeira-sacra

Tre giorni di degustazioni, 738 vini iscritti in rappresentanza di 290 aziende provenienti da 16 paesi, sei commissioni composte da cinque esperti l’una: sono i numeri del Mondial des Vins Extremes, che si svolgera’ dal 14 al 16 luglio all’Hotel Etoile du Nord di Sarre. Il concorso e’ organizzato dal Cervim in collaborazione con Vival, Ais, Regione Valle d’Aosta e Chambre Valdotaine. “Dopo 24 anni il concorso internazionale dei vini di montagna – ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura, Renzo Testolin – diventa piu’ moderno e attuale. Il cambiamento parte dal nome, proprio per sottolineare l’importanza della rassegna che raccoglie ‘vini estremi’ che rappresentano un territorio unico”. Sono ammessi vini prodotti ad altitudine superiore ai 500 metri di quota, con pendenze del terreno superiori al 30%, con sistemi di coltura su terrazze o gradoni, oppure provenienti dalle piccole isole. “E’ l’unico concorso per vini prodotti in condizioni estreme – ha detto Roberto Gaudio, presidente del Cervim – e saranno presenti circa 120 vitigni autoctoni sia italiani sia stranieri”. Tra le novita’ la presenza di nuovi paesi come Georgia, Libano, Croazia, Andorra. La premiazione si svolgera’ a Milano il 12 novembre prossimo.
(fonte: Ansa)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *